L’importante non è il viaggio ma la destinazione

#VersoSud, il racconto di un viaggio inaspettato attraverso l’Italia.

Quando ho immaginato questo progetto, che nei fatti e nei kilometri si è rivelato più di un viaggio on the road, se non avessi definito sin dal primo istante la meta o il punto di arrivo e cioè il fine ultimo, non sarei arrivato fino in fondo. Alla fine, organizzare tutto nei minimi dettagli è stato fondamentale per riuscire ad apprezzare pienamente tutto il percorso e, soprattutto, il traguardo ed il suo significato.

Un viaggio senza destinazione è girovagare.

Non è detto che la meta finale debba essere un luogo ma nel mio caso lo è stato, in quanto simbolo specifico molto preciso.

Ho scelto un isolotto deserto, una riserva naturale di fronte a un piccolo paese di pescatori e di tessitrici vicino a Palermo che si chiama Isola delle Femmine, e l’ho fatto per celebrare il mio rapporto speciale con il sesso femminile, con la natura e in particolare con la solitudine.

Non sono un viaggiatore sociale, quindi ho scelto di pianificare ogni singolo incontro con i protagonisti di questa storia perché diversamente sarei stato spesso da solo.

Nonostante apprezzi rimanere con me stesso, avrei provato sicuramente un senso di irrequietezza nel trovarmi in posti sconosciuti senza una guida ad indicarmi il vero significato di quei luoghi e a farmene apprezzare pienamente le bellezze nascoste.

Il viaggio è nella testa, si dice. Credo che per questo sia importante avere qualcuno con cui condividere anche solo una piccola parte del percorso, per apprezzare anche attraverso i suoi occhi, le sue esperienze e le sue emozioni qualcosa che altrimenti vedremmo solo ed esclusivamente attraverso il nostro punto di vista, perdendoci, probabilmente, gran parte di ciò che quel luogo può raccontare.

L’altro per me è vita, nutrimento, è salvifico.

Quando “l’altro” mi parla e mi racconta le sue passioni, le sue paure e le sue speranze mi dona se stesso, le sue emozioni e la sua vita.

Questo è un grande, impagabile dono.

In fondo questo è ciò che faccio: raccolgo i doni che gli altri mi fanno e li trasmetto e racconto, usando il mio linguaggio.

L’altro, in fin dei conti, sono io.

#VersoSud è il mio personale progetto di viaggio in solitaria che puoi rivedere attraverso i canali social:

  802
Share this:

1 Comments:

  1. Alessandrina (Sandra) Marini Agosto 30, 2018

    sei grande, come uomo e come amico, sai trasmettere emozioni, bellezza, amore x la vita grazie Andrea

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.